Olio di Ricino & Capelli Grassi: La Mia Esperienza

Buongiorno ragazze, da qualche tempo sto sperimentando un nuovo quanto antichissimo rimedio per la cura dei miei capelli che sono soggetti a caduta, con cute grassa e poco voluminosi. Spero che la condivisione del mio trattamento possa esservi di aiuto e di ispirazione. Buona lettura! 

Prima di iniziare vi lascio ad una breve introduzione sulle proprietà e sulle caratteristiche dell’ Olio di Ricino. Testo già visto e rivisto in diversi siti web, ma che penso possa essere interessante per chi si approccia per la prima volta a questo prodotto. Se siete già a conoscenza dei benefici riscontrati, potete andare alla parte successiva.

✦ CARATTERISTICHE

L’olio di ricino è un olio vegetale molto denso, ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della pianta «Ricinus Communis», utilizzato sia nell’ambito cosmetico, che farmaceutico e meccanico. Conosciuto fin dai tempi più antichi come potente lassativo naturale, trova invece oggi impiego come principale alleato di bellezza per ciglia, capelli e corpo. Le sue caratteristiche molto affini alla Cheratina, sostanza di cui sono composti appunto capelli, ciglia e unghie,  lo rendono ideale per rinforzare le chiome più deboli e fragili, ridare vita a quelle più secche e sfibrate, ed allungare le ciglia. L’Olio di Ricino possiede inoltre proprietà emollienti, anti età, elasticizzanti ed idratanti, che lo rendono un prezioso ed immancabile componente all’interno di cosmetici per viso e corpo.

✦ LA MIA ESPERIENZA

Premetto che da circa un anno utilizzo quotidianamente l’Olio di Ricino per le mie ciglia, applicandolo tutte le sere con uno scovolino pulito di un mascara, ma fino a poco tempo fa, non lo avevo mai preso in considerazione per la cura dei capelli, in quanto lo ritenevo troppo pesante per la mia capigliatura con cute molto grassa. L’evento che mi ha permesso di conoscere le sue notevoli proprietà benefiche è stata la continua perdita di capelli iniziata nel periodo autunnale,  associata ad un lento ma progressivo diradamento localizzato. Mi sono rivolta a numerosi professionisti, dal mio medico di base al dermatologo, fino ad endocrinologi e tricologi, i quali, dopo diversi accertamenti che non hanno evidenziato nessuna patologia rilevante, non mi hanno fornito nessuna soluzione attendibile. Decisi così, grazie alle mie conoscenze sulle caratteristiche e proprietà di Oli ed Erbe, di provare un trattamento naturale fai-da-me; La mia scelta è ricaduta sull’Olio di Ricino, che ho iniziato ad applicare ogni due giorni direttamente sulla cute, aiutandomi con un contagocce preso in farmacia. I risultati sono stati sorprendenti fin dalla primissima applicazione, dove dopo averli lavati come di consuetudine con shampoo e balsamo Eco Bio, ho visto una chioma incredibilmente più voluminosa, e successivamente anche più pulita rispetto al solito. La caduta ha iniziato a rallentarsi dopo un paio di settimane di trattamento, fino a cessare quasi del tutto. Ad oggi, dopo diversi mesi di utilizzo, posso rendermi portavoce e prova vivente di quanto quest’Olio sia un vero elisir non solo per la bellezza estetica, ma anche per la cura di piccoli fastidi.

✦ QUALE OLIO DI RICINO SCEGLIERE

Qualsiasi Olio di Ricino è perfetto se è puro; Questo significa che l’unico piccolo accorgimento che dovete adottare al momento dell’acquisto, è quello di verificare che tra gli ingredienti sia presente esclusivamente la dicitura «Ricinus Communis Oil».

Alcune idee:

olio_ricino_puro.png
 

FORSAN – € 5,00 circa Tigotà, Acqua & Sapone

 

Cattura.PNG
 

MEA VITA – € 3,50 circa Amazon

 

akamuti-olio-di-ricino-biologico-100-ml-440303-it
 

AKAMUTI – € 9,00 circa EccoVerde

 

 

E’ tutto! Fatemi sapere nei commenti se questo post è stato utile per voi o se conoscevate e utilizzavate già l’Olio di Ricino.

Annunci